Cardellino Carduelis carduelis (Linnaeus, 1758)
Uccello di piccole dimensioni, appartenente all'ordine dei Passeriformi.
Dimensioni. Lunghezza 12,5-14 cm, apertura alare 23-25 cm
Aspetto. Maschio e femmina sono molto simili e si riconoscono facilmente per la faccia rossa (il rosso un po’ meno esteso nella femmina) e la barra alare gialla. Il resto del piumaggio va dal bianco delle guance e delle parti inferiori, al nero della nuca, della coda e della parte esterna delle ali, al marrone scuro del dorso. I giovani si differenziano dagli adulti per la colorazione della testa, uniformemente bruno-grigia come il dorso.
Nidificazione. Su piante di conifere o altri alberi, a qualche metro da terra.
Note ecologiche.  Specie sociale che forma piccoli gruppi in particolare durante l’inverno, quando si sposta tra i campi alla ricerca del cibo. Nel periodo riproduttivo le coppie si isolano in un proprio territorio, nelle campagne dove andranno a costruire i nidi, per poi tornare a riunirsi con gli altri individui. Il maschio emette i suoi richiami da un posatoio dominante, muovendo la testa in alto e in basso per evidenziare il rosso della faccia. Ha un’alimentazione prevalentemente granivora: il suo nome italiano deriva dalla predilezione per i semi del cardo. Caratteristico il suo volo fortemente ondulato.
Habitat. Incolti (a sinistra) e coltivi scarsamente alberati (a destra). Frequenta regolarmente anche coltivi alberati, zone suburbane e (in minor misura) urbane.
cardellino_dis.jpg
Carte distributive. A sinistra l'areale di nidificazione, a destra quello di svernamento (2007-2012); in bianco e nero la distribuzione pregressa di nidificazione (1996-1998) e di svernamento (1988/89 - 1993/94).
Fenologia Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic
Un adulto si alimenta con semi di platano.
Adulto su un prato.
Un giovane; si nota la colorazione della testa completamente diversa da quella degli adulti.
La traiettoria del volo del cardellino fortemente ondulata per l'alternarsi di tratti di volo battuto a tratti percorsi ad ali chiuse.
Un individuo nel suo habitat.
Aggiornato 11/9/2015
Foto, disegni e file audio Emanuele Stival, testi di Mauro Bon e Raffaella Trabucco
Torna alla Guida all'identificazione
Torna indietro