Martin pescatore Alcedo attis (Linnaeus, 1758)
Uccello di piccole dimensioni, appartenente all'ordine dei Coraciformi.
Dimensioni. Lunghezza 16-18 cm, apertura alare 25-30 cm
Aspetto. uno degli uccelli pi colorati dell'avifauna italiana. Il maschio molto simile alla femmina, con una sola piccola differenza: il becco completamente nero mentre nella femmina la colorazione della parte inferiore arancione. Il piumaggio di entrambi azzurro con riflessi metallici sulle parti superiori, arancione su ventre, addome e guance, bianco sulla gola e ai lati del collo. I giovani hanno una colorazione del tutto simile a quella degli adulti.
Nidificazione. Il nido situato al fondo di una galleria scavata negli argini ripidi di corsi d'acqua, stagni e lagune; tappezzato di residui del pasto, costituiti da lische e squame di pesce.
Note ecologiche. una specie solitaria. Pur essendo molto colorato non facilmente visibile quando posato; pi facile avvistarlo quando si sposta in volo rettilineo e teso a quote bassissime (normalmente vola rasente l'acqua a meno di 50 cm di altezza), emettendo il suo tipico verso. Si nutre soprattutto di pesciolini o altri piccoli animali acquatici che cattura tuffandosi da un posatoio oppure, dove mancano o scarseggiano i punti di appoggio, da un volo stazionario detto "spirito santo". piuttosto abitudinario, poich tende a utilizzare sempre gli stessi posatoi.
Habitat. Zone umide sia d'acqua dolce e cave d'argilla (a sinistra), aree lagunari e valli da pesca (a destra).
martin_dis.jpg
Carte distributive. A sinistra l'areale di nidificazione, a destra quello di svernamento (2007-2012); in bianco e nero la distribuzione pregressa di nidificazione (1996-1998) e di svernamento (1988/89 - 1993/94).
Fenologia Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic
Una femmina su un posatoio.
Un individuo riemerge dopo essersi tuffato alla ricerca della preda.
Femmina posata nei pressi di uno stagno.
Un maschio scruta le acque lagunari in cerca di una possibile preda al parco di San Giuliano (Mestre).
Un individuo nel suo tipico habitat.
Un individuo posato lungo un canale.
Aggiornato 15/9/2015
Foto, testi, disegni e file audio Emanuele Stival
Torna alla Guida all'identificazione
Torna indietro