Taccola Corvus monedula Linnaeus, 1758
Uccello di medie dimensioni appartenente all'ordine dei Passeriformi.
Dimensioni. Lunghezza 30-34 cm, apertura alare 60-75 cm
Aspetto. Adulti e giovani si somigliano moltissimo. Il corpo quasi completamente nero ad eccezione di una sfumatura grigia pi marcata sulla parte posteriore del capo e sul collo sfumando via via in basso verso il nero delle restanti parti del corpo. Becco e zampe sono anch'essi neri. Spicca invece l'occhio con l'iride celeste.
Nidificazione. Nidifica su anfranti soprattutto di edifici e altri manufatti come viadotti.
Note ecologiche. E' una specie gragaria durante tutto l'anno osservabile al massimo in gruppi di poche decine di individui. Preferisce alimentarsi a terra cercando il cibo camminando con la tipica andatura e anche sugli edifici spostandosi con agili voli acrobatici. Il verso aiuta nel riconoscimento e nello stabilire un contatto con la specie dato che particolarmente caratteristico e non confondibile con altri corvidi. E' abbastanza confidente con l'uomo frequentando regolarmente centri urbani.
Habitat. Centri urbani (a sinistra) e suburbani (a destra). Per l'alimentazione frequenta regolarmente anche la campagna alberata e altri ambienti.
taccola_dis.jpg
Carte distributive. A sinistra l'areale di nidificazione, a destra quello di svernamento (2007-2012); in bianco e nero la distribuzione pregressa di nidificazione (1996-1998) e di svernamento (1988/89 - 1993/94).
Fenologia Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic
Un individuo.
Individuo in ambiente urbano.
Individuo in volo
Individuo in volo.
Individuo adulto con imbeccata in volo presso un viadotto dove ha il nido.
Un individuo adulto in sosta presso il nido su una palificazione per l'alta tensione. Nel riquadro mentre entra.
Gruppo di individui in alimentazione in un parco urbano.
Quattro taccole in volo assieme ad una cornacchia grigia; notare anche la differenza di dimensioni.
Una taccola mentre cammina su un tetto nel centro urbano di Mestre (Venezia), assime ad alcuni gabbiani comuni.
Una taccola (a destra) su un'antenna assieme ad uno storno.
Una taccola (al centro) nel suo habitat assieme ad un gabbiano reale mediterraneo (sulla sinistra) ed alcuni gabbiani comuni.
Aggiornato 22/9/2015
Foto, testi, disegni e file audio Emanuele Stival
Torna alla Guida all'identificazione
Torna indietro