Tordo bottaccio Turdus philomelus C. L. Brehm, 1831
Uccello di piccole dimensioni appartenente all'ordine dei Passeriformi.
Dimensioni. Lunghezza 21,5-23 cm, apertura alare 35-38,5 cm
Aspetto. Maschio e femmina adulti sono indistinguibili in natura. La colorazione delle parti superiori marrone e cos pure le guance che sono soffuse da macchiettature chiare. Sopra l'occhio presente un lieve e appena evidente sopracciglio marrone chiaro. La gola biancastra con striature nerastre. Il petto, laddome e il ventre sono biancastri con sfumature fulvo ocra  sul petto e sui fianchi; tutte queste parti hanno una evidente macchiettarura nerastra. Le ali inferiormente sono bianco grigio con la zona anteriore vicina al corpo con colorazione fulvo - gialla. Le zampe sono rosa carnacino chiaro. I giovani somigliano in tutto agli adulti. 
Nidificazione. Specie la cui nidificazione solo possibile in provincia di Venezia.
Note ecologiche. Specie abbastanza gregaria al di fuori del periodo riproduttivo tuttavia in genere osservabile in provincia di Venezia con individui singoli o al massimo con piccoli gruppetti inferiore alla decina di unit. E' piuttosto discreto nei suoi comportamenti e questo ne rende difficile l'individuazione. Il richiamo ememsso dalla specie soprattutto in volo, una nota di frequenza molto alta, ne aiuta tuttavia il contatto e il successivo riconoscimento. Il volo diritto con alternati brevi periodi ad ali battute a momenti ad ali chiuse.
Habitat. Coltivi alberati con boschetti e siepi (a sinistra) e aree suburbane con parchi e giardini (a destra)
tordo_bottaccio_dis.jpg
Carte distributive. A sinistra l'areale di nidificazione, a destra quello di svernamento (2007-2012); in bianco e nero la distribuzione pregressa di nidificazione (1996-1998) e di svernamento (1988/89 - 1993/94).
Fenologia Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic
Un individuo.
Un individuo su un prato.
Un individuo.
Un individuo in volo.
Un individuo nel suo tipico habitat.
Aggiornato 23/9/2015
Foto, testi, disegni e file audio Emanuele Stival
Torna alla Guida all'identificazione
Torna indietro