Verdone Carduelis chloris (Linnaeus, 1758)
Uccello di piccole dimensioni appartenente all'ordine dei Passeriformi.
Dimensioni. Lunghezza 13,5 cm, apertura alare 25-28 cm
Aspetto. Il maschio in estate ha una colorazione su base verde e da questa caratteristica deriva anche il nome. La testa e il collo presentano sfumatore grigiastre. Le primarie alari hanno una zona gialla che sfuma verso le punte nerastre e anche la parte più interna dell'ala ha una zona gialla. Quando è posato si notano queste aree gialle piuttosto bene anche da lontano. Le zampe sono marrone chiaro e il becco marrone rosato. La coda è nerastra con le timoniere esterne per buona parte gialle (aspetto ben visibile in volo). In inverno la colorazione cambia di poco diventando un po' iù sbiadita. La femmina assomiglia al maschio però ha una screziatura tenue di marron su buona parte del corpo. I giovani assomigliano alle femmine ma sono con il verde più evanescente e maggiori screziature marron.
Nidificazione. Nidifica su alberi.
Note ecologiche. E' una specie solitaria in periodo riproduttivo e piuttosto gregaria in inverno quando si associa ad altri fringillidi. Il volo è ondulato. In periodo riproduttivo si contatta e riconosce facilmente per via del tipico canto che emette spesso anche in volo quando esegue una particolare "parata" battendo le ali in modo molto caratteristico. In inverno diventa più difficile contattarlo perché è particolarmente taciturno e il suo mimetismo e la sua discrezione certo non facilitano l'osservazione.
Ascolta il canto del Verdone
Habitat. Aree suburbane (a sinistra) e coltivi alberati (a destra)
Carte distributive. A sinistra l'areale di nidificazione, a destra quello di svernamento.
Fenologia Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic
Maschio in abito estivo.
Femmina che si alimenta di bacche di rosa canina.
Femmina che si ciba di fiori.
Famiglia di verdoni al bagno; da sinistra a destra: una femmina, un giovane e un maschio.
Composizione di due scatti dello stesso individuo in volo con ali aperte e chiuse.
Tre individui in alimentazione alla mangiatoia.
Numero da vero contorsionista per questo maschio che per alimentarsi ruota di 180 gradi il capo.
Maschio in esibizione (probabilmente nei paraggi c'era la femmina): risultano particolarmente evidenti le penne gialle.
Maschio che si ciba di bacche in inverno.
Maschio nel suo habitat.
Aggiornato 29/4/2009
Foto, testi, disegni e file audio © Emanuele Stival
Torna alla Guida all'identificazione
Torna indietro